Crea sito

Articoli marcati con tag ‘Royal Canin’

COME MI PREPARO PER IL PARTO DELLA MIA BASSOTTA?

Quante volte mi sono fatta questa domanda nei mesi scorsi. Premetto io sono un po “maniaca”! Se non mi preparo bene in ogni cosa che sto facendo non mi sento adeguata. La mia filosofia non comporta il vincere a tutti i costi anzi, io non sono assolutamente competitiva ma solo raggiungere l’eccellenza assoluta nella preparazione di qualsiasi cosa io voglia fare: una volta ottenuto questo obiettivo poi vinco o perdo non mi interessa.
Per me e’ la preparazione l’obiettivo non l’evento in se.. che anzi a volte mi sembra quasi sovrastimato rispetto alla aspettativa… vabbe sono strana lo so!!
Comunque detto questo la mia preparazione si e’ basata su questi testi:
1) Master allevatore cinofilo dell’Enci e relative dispense
2) Libri donatomi dal grande Nani Falsina e editi dalla Royal Canin sulla riproduzione canina
3) La cucciolata presa sul serio di Valeria Rossi sul portale Ti presento il cane
tutti gli altri che ho letto o erano iperspecifici per veterinari oppure erano proprio delle scematelle mi spiace dirlo….altro non ho trovato!

Oltre a questi pero’ ho chiesto e mi sono informata da tantissime persone/allevatori per sapere i loro piccoli “trucchi/stratagemmi” da applicare in questa occasione.

Allora cosa occorre preparare in anticipo per la fatidica data?
1) LA CASSA PARTO– puo essere di tutto!! acquistata in un negozio per animali, creata dal marito o da te stessa ma deve avere alcune caratteristiche base. Le dimesioni devono essere adeguate e cioe’ la bassotta deve potersi stendere da entrambi i lati, deve essere pulibile e quindi legno (senza scheggie mi raccomando!!legno bello non scarti del falegname) o plastica. La sua base deve essere rivestita con piu’ e piu’ strati di tappetini assorbenti in modo che tra un cucciolo e l’altro si possa buttare via tutto lo sporco ed essere gia pronti per il prossimo nato. Non deve essere imbottita con materiali morbidi perche’ ai cuccioli fa molto meglio stare su superfici rigide e deve avere delle barre laterali alte almeno quanto il torace della mamma per evitare schiacciamenti involontari. Questa e’ la nostra…
cassa
2) LA LAMPADA A INFRAROSSI– la temperatura e’ fondamentale per il benessere del cucciolo (che ancora non e’ in grado di autoregolarsi) e nelle prime 48 ore deve aggirarsi sui 32 gradi nell’ambiente in cui vive per poi calare di 2 gradi ogni 2 giorni e attestarsi a 27 gradi per la prima settimana di vita!! sfido chiunque ad avere questa temperatura in casa … quindi la lampada a infrarossi serve molto. Importante che sia modulabile nella sua sistemazione e cioe’ si possa spostare e alzare e abbassare a seconda delle esigenze del momento. Se fosse fissa non avrebbe tanto senso avercela
3) TAPPETINI ASSORBENTI — compratene una bella scorta ce ne andranno tantissimi sia nel corso del parto che delle prime settimane di vita e poi ancora dopo lo svezzamento. La cassa deve essere sempre PULITISSIMA e quindi piu se ne cambiano meglio e’…per una volta l’ambiente e gli ecologisti ci perdoneranno!!
4) GUANTI IN LATTICE– servono per pulire la cassa e liberare gli invogli fetali quindi anche in questo caso vale il discorso pulizia…cambiatene piuttosto che usarli sporchi ne va della sopravvivenza della cucciolata
5) LAVETTE IN COTONE — le chiamo cosi io sono delle piccole salviette di cotone che vanno lavate prima dell’uso in modo che non siano liscie come lo sono quqndo si compera del cotone nuovo. Ne vanno usate minimo una per cucciolo per asciugarlo appena nato quindi fatene una bella scorta
6) ROTOLI DI CARTA DA CASA– detto scottex per gli amici….ne servono tanti e tanti ancora quindi anche in questo caso fatene buona scorta
7) FORBICI– e possibilmente FORBICI PER CLAMPARE –le forbici servono per tante cose ma in quei momenti servono per recidere il cordone ombelicale (meglio ancora forbici per clampare) Io ho fatto cosi: ho stretto tra il dito indice e pollice il cordone a circa 1 cm dal cucciolo per bloccare il sangue e poi una volta “incollati” i tessuti lo taglio con le forbici…mi avevano consigliato di chiuderlo con un filo (tipo interdentale ma devo dirvi che’ e’ scomodissimo in quel momento fare anche quello)
8) LATTE PER CUCCIOLI BABY DOG MILK DI ROYAL CANIN– io ho acquistato questa marca in cui credo molto sperando in tutta onesta’ di non doverlo usare. Ma in caso di emergenza non si ha tempo di andare a comperarlo in negozio quindi occorre averlo da subito vicino a se. Al limite poi servira’ come latte durante lo svezzamento dei cuccioli oppure si regalera’ alla prossima partoriente.
9) SPUGNETTE VARIE– servono per pulire la mamma dal sangue rimasto una volta asciugata anche lei con le lavette
10) SALVIETTINE UMIDIFICATE PER NEONATI– stesso uso delle spugnette ma piu’ comode essendo gia’ umide… prendete quello per neonati che sono piu’ delicate
10) TERMOMETRO RETTALE– piu’ che durante il parto serve nei giorni precedenti alla data presunta per misurare la temperatura (via rettale). Prendete le misura ad una ora fissa tutti i giorni nella settiman precendente e un giorno vedrete che cala di circa un grado (portandosi verso i 37). Ecco sappiate che entro le prossime 24 ore sarete probabilmente nonni
11) NASTRINI PER IDENTIFICAZIONE– ne avevo presi di tanti colori di raso piccolissimi (oppure filo da ricamo) ma dopo averli messi a due cuccioli mi sono accorta che potevano essere pericolosi. La mamma al mattino li aveva tranciati tutti e due con i denti. Quindi per identificarli e’ meglio prendere dei punti di riferimento tipo colore delle orecchie o coda o qualcosa che vi faccia dire subito chi e’ il cucciolo pur senza mettere nastrini
12) 2 TERMOMETRI DA AMBIENTI– per conoscere sempre la temperatura in cassaparto una volta nati i cuccioli
13) INTEGRATORI DI CALCIO– come ben sapete una grave problematica che puo’ accadere e’ che la mamma si ammali di Eclampsia e cioe’ che a causa dell’allattamento la cagna abbia dei bassissimi livelli di calcio nel sangue dopo che i cuccioli iniziano a poppare. Questa patologia e’ molto grave e se non riconosciuta in tempo (e quindi ricoverata la cagna dal vet) puo’ portarne anche alla morte. Come fare quindi? In gravidanza evitare assolutamente integrazioni di calcio e una volta partorito integrare la alimentazione della mamma con tanto calcio
14) MANGIME SPECIFICO PUPPY– io uso Royal Canin Starter sia come mousse che come crocche. Ce ne vuole tanto quindi perche’ lo mangera’ sia la mamma durante l’ultima parte di gravidanza (dal 42 esimo giorno) fino a tutta la lattazione e sia i cuccioli come prima pappa per lo svezzamento. Fate buona scorta in anticipo quindi
15) TEMPO TANTO TEMPO– se anche per voi e’ la prima cucciolata e la farete in casa cominciate a pianificare tutto quello che potete fare prima della data in modo da avere poi tempo da dedicare alla vs bassotta. Se avete possibilita’ considerate anche di usare qualche giorno di ferie…
16) VETERINARIO ALLERTATO — anche se farete tutto voi ricordate che non sempre va tutto alla perfezione e quindi dovrete allertare per tempo in veterinario che vi sta seguendo o perche’ lui sia disponibile a venire a domicilio o che si trovi in clinica se sarete costretti a portargli la cagna magari per un cesareo o una semplice lastra. La notte e’ il momento della giornata di maggior probabilita’ di parto……..di solito poi tra sabato e domenica o ancora meglio natale, pasqua e ferragosto!!
17) NARHINEL– e’ un oggetto che si acquista in farmacia che serve alle mamme e perche’ no ai papa -anche se sono certa che il 99,9% delle volte lo usano le mamme- per pulire, aspirando. il muco dal naso dei mocciosi umani!! Naturalmente il muco non viene ingerito dal povero genitore ma deposto in una boccetta…stessa cosa per i cani serve per liberare le vie aeree dei cuccioli appena nati nel caso la mamma non lo facesse subito per noi
18) AMUCHINA GEL MANI– ripeto ancora di usare la massima pulizia a contatto con i cuccioli… tutte le nostre malattie sono per loro fatali e di microbi in giro ce ne sono tanti…lavarsi e rilavari le mani e’ buona regola
19) CANI O GATTI DI CASA– tutti gli animali presenti in casa saranno curiosissimi di partecipare al lieto evento ma questo non e’ buona regola.. quindi predisponete per tempo un recintino o dei trasportini dove potere lasciare per alcune ore gli altri membri della famiglia mentre voi aiutate la cagnetta al parto. Magari anche nella stanza attigua o nel corridoio se sono curiosi!!
20) PATTUMIERA E SACCO X LA LAVATRICE– accanto a voi bene aperto un bel sacco del pattume che dovra’ raccogliere belle schifezze e se volete anche un sacco di plastica dove mettere tutte le lavelle o i teli di cotone che vorrete lavare. Io ho la grande fortuna di avere una lavatrice solo per loro…onestamente nella mia di casa non avrei messo quegli stracci sanguinosi ma vedete voi come fare…

La gravidanza di Gracie-2 parte-

Parlando della gravidanza di Gracie nel precedente Blog eravamo rimasti ai primi giorni di dicembre dopo l’accoppiamento. Il primo mese dal punto di vista fisico non rappresenta visivamente nessun modifica significativa ne’ nel peso ne’ nel tipo di vita da condurre. L’unico cambio che abbiamo effettuato e’ stato l’utilizzo di un prodotto diverso per la alimentazione fino ad allora basata su Royal Canin Adult. Dal primo giorno di calore al 42 di gravidanza Gracie ha mangiato il mangime HT42d sempre della Royal Canin. Un prodotto specifico per la gravidanza (e per allevatori) che contiene la giusta percentuale di Vitamina A ed E e anche il corretto rapporto tra gli Omega 3 e Omega 6 e da la giusta energia senza portare a obesita. Altra integrazione tutti i giorni una compressa di Acido Folico (FERTIFOL 400 mcg cpr) dal primo giorno del calore fino al termine della lattazione.
L’acido folico, o vitamina B9, è una sostanza che serve per la crescita e la moltiplicazione cellulare: è essenziale per la sintesi del DNA, delle proteine e per la formazione di emoglobina.
L’unico problema che abbiamo riscontrato e’ che Grace dal 25 al 35 giorno circa ha sofferto di nausee mattutine e questo l’ha portata per circa una settimana a non avere nessun appetito. Mi sono un preoccupata anche perche’, pur immaginandomi che sia la stessa cosa che avviene nelle donne, non ero certa che lei fosse gravida. Per tale motivo (piu’ che per il vero interesse di sapere se era incinta) il giorno 2 gennaio 13 abbiamo effettuato dal Dott Battaglia della Clinica Miller la sua prima Ecografia……. la notizia che il dottore ci ha dato e’ stata quella che speravamo…Grace aveva le nausee perche’ aspettava i cuccioli. Con la prima eco non e’ facilissimo capire quanti essi siano ma insieme al Dottore abbiamo sentito il battito distinto di 3 piccoli cuoricini e lui dice anche di un altro feto. Quindi dal 2 gennaio possiamo confermare che Grace e’ in attesa di almeno 3/4 piccoli Babini.
eco1

Nel prossimo Blog vi svelero’ i nomi che abbiamo scelto per i piccoli e il criterio che abbiamo usato per deciderli. Prossimi appuntamenti anche:
1) cosa cambia dal 42 gg di gravidanza come alimentazione e tipo di vita e pancetta
2) prossima radiografia che ci dira quanti sono esattamente i cuccioli in programma la prossima settimana

Cerca
Bookmarks